In data 11 febbraio 2013 è stato istituito il Registro Telematico istituito dal DPR 43/2012 in attuazione del regolamento CE 842/2006, l’iscrizione è obbligatoria per tutte le persone ed imprese che svolgono attività di installazione, manutenzione, riparazione di apparecchiature contenenti gas fluorati a effetto serra.


Il Ministero dell'Ambiente, in seguito alle proteste delle associazioni datoriali, ha rivisto le proprie posizioni. Il termine per l'iscrizione al registro dei frigoristi, presso la Camera di Commercio, è stato prorogato di sessanta giorni e quindi scadrà il 12 giugno 2013.

link50x50
Comunicato Ufficiale Ministero Ambiente

 

Gli stessi soggetti hanno l'obbligo di titolarità di una certificazione rilasciata da organismi riconosciuti dall'Ente di Accreditamento Nazionale ACCREDIA. La sanzione pecuniaria per la mancata iscrizione al registro va da un minimo di 1.000 ad un massimo di 10 mila euro. La sanzione pecuniaria per l'esecuzione di interventi di installazione, riparazione e manutenzione in mancanza della relativa certificazione va da un minimo di 7 ad un massimo di 100 mila euro.


La certificazione, di durata decennale, è rilasciata previo superamento di un esame teorico/pratico svolto esclusivamente dai soggetti certificatori. I soggetti in possesso di una esperienza, almeno biennale, sul campo potranno ricevere una certificazione provvisoria, della durata di 6 mesi, che verrà rilasciata dalla Camera di Commercio competente per il territorio, contestualmente alla iscrizione al Registro Telematico, ed entro la scadenza della stessa dovranno provvedere ad acquisire la certificazione definitiva.

 

Per ulteriori informazioni è possibile fare riferimento al sito istituzionale del registro telematico http://www.fgas.it/